Pellegrinaggio 18 Aprile 2022

CENTRO DI PASTORALE GIOVANILE

DIOCESI DI AREZZO – CORTONA – SANSEPOLCRO

Carissimi sacerdoti, animatori, catechisti, educatori, 

responsabili di: oratori, gruppi, associazioni e movimenti. 

            Il  Santo Padre  incontrerà  gli  adolescenti  il  prossimo  lunedì  dell’Angelo,  18  aprile  2022  presso  Piazza San Pietro. Questa iniziativa è rivolta a tutti i ragazzi della Chiesa italiana dai 12 ai 17 anni.

            L’incontro avrà il suo momento clou nel dialogo tra gli adolescenti e il Santo Padre, seguito da una Veglia di preghiera con l’ascolto e la meditazione del capitolo 21 del Vangelo di Giovanni. “Dopo questi mesi di vita incerta, sarà il primo ritorno di un incontro del Papa in Piazza San Pietro e mi sembra particolarmente bello che questo possa avvenire con i ragazzi di quella fascia d’età che molto hanno patito. Abbiamo bisogno di segni di speranza”, afferma il Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e Presidente della CEI. 

            Con questa iniziativa, “desideriamo incoraggiare e dare segni di speranza a chi si spende per la crescita dei ragazzi e a chi guarda alla comunità cristiana come custode di un futuro di vita che nasce dalla fede in Gesù risorto”, aggiunge don Michele Falabretti, responsabile del Servizio Nazionale per la pastorale giovanile.

            Il pellegrinaggio degli adolescenti non sarà un semplice raduno, ma un’esperienza di comunione fraterna, come spiega iconicamente il logo: l’ICHTUS, un pesce formato da tanti cerchi azzurri disposti intorno alla croce-occhio. Con la sua forma vitale, nuota nel mare della storia degli uomini, solcando le onde con fiducia. Il colore arancione della croce rimanda al sole del giorno di Pasqua, mentre i cerchi azzurri evocano tante piccole gocce d’acqua, memoria del Battesimo, fonte di unità. Il titolo #seguimi, con il segno grafico # che simboleggia la ricerca, richiama la sequela, cioè una ricerca del senso della propria esistenza che si rinnova nella comunione dei fratelli e delle sorelle con il Padre, nell’Amore del Figlio.

            Certamente anche la nostra chiesa Diocesana aderisce a questa iniziativa, ecco alcune informazioni utili:

  • L’ingresso a piazza San Pietro è chiaramente gratuito, ma è necessario essere muniti di biglietti che vanno richiesti previa iscrizione.
  • I biglietti per l’Udienza non hanno posti assegnati quindi si procederà a riempimento. 
  • I varchi di accesso alla piazza verranno aperti alle ore 14:30.
  •  L’accesso avviene tramite rapid scanner. 
  • Per velocizzare il tutto vi consigliamo di viaggiare leggeri. 
  • Non si possono introdurre in piazza lattine, vetro o coltelli. 
  • L’udienza terminerà intorno alle ore 20:00.
  • Rispetto alle norme Covid, per l’accesso alla piazza non è necessario essere muniti di green pass.
  • Sarà obbligatorio indossare la mascherina anche una volta raggiunti i posti a sedere. 

Per partecipare vi proponiamo 3 modalità:

  1. Ogni parrocchia, associazione, movimento, oratorio, gruppo raccoglie le proprie inscrizioni e li comunica entro il 17 marzo al Centro di Pastorale Giovanile che provvederà a realizzare l’iscrizione come gruppo Diocesano, chiediamo la partecipazione di almeno due adulti per ogni gruppo. 

La quota di partecipazione in è di 40 Euro a testa, comprensivi di trasporto e kit del pellegrino.  

Programma:

  • ore 7:30 partenza in pullman da Arezzo
  • arrivo a Roma in tarda mattinata
  • breve passeggiata in centro con pranzo al sacco 
  • ore 14:30 apertura dei cancelli in piazza San Pietro
  • Udienza con il Santo Padre
  • Rientro in tarda serata. 

Per info e iscrizioni: 3347415228, oppure invia una email a:  centro@arezzogiovani.it

  • Ogni parrocchia, associazione, movimento, oratorio, gruppo raccoglie le proprie iscrizioni, organizza i loro spostamenti in autonomina e chiede al centro di Pastorale Giovanile di gestire soltanto i biglietti d’ingresso e il kit del pellegrino. 
  • Il Biglietto è gratuito 
  • Il costo del Kit è di € 5.00.   
  • Il kit comprende: ‐badge ‐porta badge ‐libretto per la celebrazione‐croce da appendere al collo ‐ foulard colorato.
  • Ogni parrocchia, associazione, movimento, oratorio, gruppo raccoglie le proprie iscrizioni, organizza i loro spostamenti e le iscrizioni in autonomia, chiediamo soltanto di comunicarci la vostra partecipazione. 

Questa  è una  breve guida  che vi aiuterà  nell’iscrizione a #Seguimi. 

Vi invitiamo a seguire questi semplici passaggi per iscrivervi correttamente.   

 La prima scheda riguarda l’iscrizione al portale CEI; dopo che il responsabile del gruppo cliccherà sul link            https://iniziative.chiesacattolica.it/seguimi2022  si aprirà una finestra.

Una volta creato l’account (è bene annotare l’email e la password con cui ci si registra poiché serviranno per rientrare nell’iscrizione), il responsabile del gruppo dovrà compilare la 

scheda anagrafica con i  suoi  dati  personali:  La scheda che si aprirà successivamente riguarda la tipologia del gruppo; il responsabile del gruppo dovrà  indicare se sta iscrivendo 

  • un gruppo, 
  • un movimento, 
  • un’associazione o una parrocchia.  

Nel caso si tratti di movimento/associazione o parrocchia è presente un campo note dove vi preghiamo di 

 inserire il nome del movimento/associazione o parrocchia.   

 La scheda successiva è quella che richiede: 

  • numero dei partecipanti 
  • numero dei biglietti per l’udienza con il Santo Padre (i biglietti sono gratuiti e potranno essere ritirati la mattina del 18 aprile nei punti di ritiro che indicheremo in seguito, sempre nei pressi di piazza San Pietro) 
  • scelta del kit del pellegrino. 

Nel caso in cui si scelga il kit, oltre ad indicare il numero che si desidera, si dovrà inserire l’indirizzo postale a cui spedirli. Una volta completata l’iscrizione apparirà una schermata relativa al contributo per il kit.  Cliccando su paga online si ha la possibilità di  effettuare il  pagamento  tramite  carta  di  credito

  • mentre cliccando su comunica pagamento si dovrà inserire copia del bonifico bancario nel sistema.
  • Cliccando su riepilogo iscrizione si potrà visionare o stampare la ricevuta/voucher necessaria per il

ritiro dei biglietti per l’Udienza. Qui vengono riassunte le scelte del gruppo compreso il contributo  versato.  

  • Quando l’iscrizione sarà completa arriverà un messaggio di conferma all’indirizzo email che il 

responsabile del gruppo avrà indicato nella registrazione.  Per eventuali richieste di modifiche 

bisognerà contattare la segreteria organizzativa scrivendo a info@semedivento.it o chiamando

 il numero 06/66398.480 

Per ulteriori informazioni i chiarimenti rimango a vostra disposizione. 

don Alexander Calderon M

alexander-calderon@hotmail.it

EMERGENZA RIFUGIATI UCRAINI

La Diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro ha attivato un nuovo conto corrente dedicato esclusivamente a far giungere il nostro contributo alle caritas delle diocesi confinanti con l’Ucraina e ha aperto all’accoglienza di chi è costretto a fuggire.

La situazione in Ucraina è peggiorata e si trova ora in uno stato di Emergenza, Mine, bombe, proiettili hanno costretto donne, anziani e bambini a lasciare le proprie case.

Le persone hanno bisogno ora più che mai di assistenza umanitaria ed economica, coperte, cure mediche, e assistenza psico-sociale.

Le parrocchie, ma anche i singoli fedeli potranno far girare ogni offerta destinata ai profughi, versando l’importo sul conto intestato a “Diocesi di Arezzo Cortona Sansepolcro emergenza rifugiati ucraini”
IBAN IT16J0538714102000003557249

Inoltre, presso il centro di raccolta della Caritas Diocesana è aperta la raccolta di sacchi a pelo appena lavati, che verranno consegnati ai bisognosi in Ucraina.

Dio ricompensi che si fa strumento di pace, infondendo il coraggio di costruirla, tenendo accesa in noi la fiamma della speranza per compiere con paziente perseveranza scelte di dialogo e riconciliazione, perché vinca finalmente la pace.

Pellegrinaggio dei Giovani alla Madonna del Conforto

Come stabilito dagli incontri con gli Incaricati Parrocchiali di Pastorale Giovanile, il giorno VENERDÌ 12 FEBBRAIO, ci sarà il consueto Pellegrinaggio dei Giovani alla Madonna del Conforto.

Volantino del Pellegrinaggio dei Giovani alla Madonna del Conforto

Attenendoci alle norme anti Covid-19, cercheremo anche quest’anno di essere tutti “presenti” nel più importante Santuario Mariano della nostra Diocesi, che è la Cappella della Madonna del Conforto in Arezzo, insieme al nostro Pastore l’Arcivescovo Riccardo. La partecipazione a questo momento è così organizzata: nella Cappella del Conforto sarà presente l’Arcivescovo con i giovani della Zona di Arezzo. Le altre Zone saranno connesse online, dai luoghi che gli Incaricati Parrocchiali e Zonali hanno ritenuto più opportuni:

  • Zona Casentino: Santuario Santa Maria del Sasso (Bibbiena), referente zonale Don Alessandro Conti;
  • Zona Cortona: Santuario di Santa Margherita (Cortona), referente Serena Tariffi;
  • Zona Valdarno: Parrocchia Santa Maria (Terranuova), referente Don Enrico Gilardoni – Parrocchia di San Martino (Levane), referente Francesco Menichincheri;
  • Zona Valdichiana: Santuario delle Vertighe (Monte San Savino), referente Suor Barbara;
  • Zona Valtiberina: Chiesa del Sacro Cuore di Gesù (Sansepolcro), referente Stefano Polchi;
  • Zona Senese: Parrocchia dei Santi Andrea e Lorenzo (Serre di Rapolano), referente Don Stanislaw Milik;
  • *La Zona di Arezzo, come già detto, si troverà alla Cappella della Madonna del Conforto. Referente Stefano Leoni;

La preghiera avrà inizio alle 19:30 per terminare alle 20:30, per chi non potrà recarsi nei luoghi stabiliti sarà possibile seguire la diretta sul canale YouTube di Tele San Domenico, sulla pagina Facebook della Pastorale Giovanile, in streaming su http://www.tsdtv.it/live/, oppure sul canale 85.

E’ possibile scaricare il volantino della serata dai seguenti link:
VOLANTINO UFFICIALE
– VOLANTINO MODIFICABILE (è possibile modificare orario e luogo dell’incontro, per avere questa versione contattare centro@arezzogiovani.it)

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare il Centro di Pastorale Giovanile alla mail: centro@arezzogiovani.it.

Linee Guida per l’apertura degli Oratori in tempo di Covid-19

Si rendono note le linee guida diocesane per la riapertura degli Oratori in tempo di Covid-19, da esporre all’ingresso di ogni Oratorio. Si allegano inoltre contratti e moduli compilabili, per regolamentare la presenza di gruppi/associazioni all’interno della struttura dell’Oratorio.

Linee Guida per l’EstateRagazzi 2020

Queste linee progettuali sono frutto di un importante lavoro di coesione e sinergia tra le varie realtà diocesane, per un progetto comune che vada incontro alle famiglie, ai bambini e ai giovani della diocesi.

Come ricorda il documento del Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile “Aperto per ferie”, siamo di fronte a vari bisogni:

  1. I genitori hanno bisogno di affidare i loro figli a qualcuno, le esigenze lavorative non possono permettere di stare a casa a tutti.
  2. E’ necessario avere un attenzione particolare per gli adolescenti e tornare ad offrire loro un tempo di impegno, il richiamo di un affidamento della comunità alla loro presenza e creatività, è un passaggio educativo importante.
  3. Il terzo bisogno è quello di non rinunciare alle attività educative estive, c’è bisogno di far riprendere la circolazione delle relazioni che aiuti la comunità a ritrovarsi.

Le seguenti linee progettuali si presentano come una guida per tutte le parrocchie e associazioni, che intendono prestare servizio alla comunità in questa estate. Pertanto si ritiene indispensabile un coordinamento tra le varie realtà per la costruzione di un progetto comune, volto anche all’aiuto reciproco. E’ necessario che Parrocchie e Associazioni (quali Azione Cattolica, AGESCI, CSI, ANSPI) collaborino tra loro mettendo a disposizione i loro punti di forza, molti tra i gruppi di lavoro hanno richiesto questa particolare attenzione. Siamo chiamati, in questo momento particolare, a lavorare spalla a spalla per sostenere il nostro paese, facendo nostre le parole di Baden Powell: “non si è soltanto amici di coloro che ci stanno accanto ma di tutto il mondo”.

Le linee guida si sviluppano in tre fasi: fase A, fase B, fase C. Ognuna di queste fasi è caratterizzata da delle restrizioni anti-contagio.

  • FASE A: Fase più dura e restrittiva. Non sono consentiti contatti interpersonali di nessun tipo, il lavoro da svolgere sarà quindi SOLO A DISTANZA, utilizzando strumenti che permettano di comunicare senza contatti fisici.
  • FASE B: è possibile incontrarsi ma solo ed esclusivamente a piccoli gruppi, sono inoltre necessari tutte le misure di prevenzione (igienizzazione, distanza sociale, protezioni, …).
  • FASE C: Questa fase è la meno restrittiva, consente uscite, campeggi, gite. Sono tuttavia necessarie tutte le misure di prevenzione.

Il passaggio dalle varie fasi non ha una data prestabilita, sarà necessario verificare la loro attuazione a seconda delle restrizioni Governative. La Pastorale Giovanile Diocesana, in stretta collaborazione con la Provincia di Arezzo e gli enti comunali, si occuperà comunque di avvisare preventivamente ogni realtà su quale fase possa essere messa in atto.

Il momento particolare ha aperto tavoli di lavoro tra Pastorale Giovanile Diocesana e enti locali: sono sotto valutazione la possibilità di consegnare pasti nelle nostre strutture, la regolamentazione di possibili campeggi, ecc. Una volta trovate le soluzioni giuste, saranno preventivamente comunicate alle varie realtà.

 

DOCUMENTI SCARICABILI

1 2 3 5